#14 – Claudio

Claudio

Quante volte, in questo periodo di crisi del sistema capitalistico, ci siamo sentiti dire “bisogna ritornare alla terra”, “bisogna ricominciare a prodursi da soli ciò che consumiamo”? E quanti di noi lo fanno realmente?

Claudio ci ha pensato ben prima della crisi, a 21 anni, fresco di iscrizione alla facoltà di Lettere e Filosofia. Sempre arrabbiato col mondo, non riusciva a trovare il suo posto nella società e allora ha pensato: vuoi vedere che la mia vita è la terra? E così ha deciso di comprare un terreno e darsi all’agricoltura biologica più radicale: la PERMACOLTURA.

Ma da soli non si va da nessuna parte, serve sempre una guida o un maestro. E Claudio l’ha trovato in Giovanni, amico di famiglia ormai novantenne, ma con la vitalità di un bambino.

Che bella la campagna! Che aria pulita! Cibi sani! Ma quasi mai si parla del lavoro che comporta, per intenderci “de la fatiga”. Per fare una campagna ci vuole un seme, della terra per accoglierlo e le radici che devono contribuire alla crescita. Ma poi c’è anche molto altro, qualcosa che va oltre “la fatiga” e che comprende anche la “testa”.

Però i prodotti sono veramente buoni e sani, noi li abbiamo provati per voi e vi proponiamo un piccolo mercato virtuale.